La sicurezza assicurata

Nasce tutto dal patologico e profondo bisogno di sapere che non tutto è perduto. Anche quando si scende nel baratro dell’insicurezza emotiva, sociale ed economica, si ha sempre il bisogno di sapere che esista una possibilità “terza”, garantita che ci permetta di ripristinare almeno in parte l’origine dei problemi o rendere li stessi meno pensanti da sopportare o meno pericolosi da affrontare.

L’assicurazione sociale ed emotiva che fornisce la sicurezza nel momento del bisogno, quando le cose non vanno. Il pericolo che si propone in questo caso però è il senso inconscio del riconoscere una tale assicurazione come risorsa messa da parte per sé. Il pericolo nasce quando, essendo a conoscenza di questa garanzia, si fanno scelte in funzione di tale garanzia. Quando si vive con la consapevolezza conscia della terza possibilità.

Per questo motivo a volte la sicurezza necessita di essere assicurata, ma senza saperlo. Per questo motivo l’assicurazione della nostra sicurezza nasce solo ed esclusivamente dalla nostra integrità; dal nostro vivere in serena coscienza di noi e degli altri.

Solo come fenomeno estetico l’esistenza e il mondo sono eternamente giustificati.

Friedrich Nietzsche

Annunci